Un’inutile ed irrispettosa prova di forza – P.S.I. tra Pisa e Cascina

Adozione del P.S.I. tra Pisa e Cascina: un’inutile ed irrispettosa prova di forza.

Onestà politica ed intellettuale, oltre al rispetto sia dei cittadini sia di chi succederà a questa Giunta ed a questo Consiglio, imporrebbe di soprassedere e non proseguire nel percorso di adozione del Piano Strutturale Intercomunale.

Un Sindaco reggente, non più riconosciuto dal partito di maggioranza – e viceversa – una Giunta che vede contrapporsi al suo interno due candidati a Sindaco per le prossime amministrative, un Consiglio Comunale sciolto dal Presidente della Repubblica con proprio decreto pubblicato lo scorso 21.08.2019, e che comunque cesserà le sue funzioni a breve, in ragione della fissazione delle elezioni Amministrative di settembre, a nostro giudizio non possono e non debbono ipotecare il futuro del prossimo Governo della Città che, comunque, dovrà gestire sia le osservazioni che la procedura di approvazione.

Articolo tratto da Il Tirreno

Che senso ha quindi procedere adesso all’adozione?

Per l’appunto si rivelerebbe un’azione politica inutile ed irrispettosa

Spiace che la segnalazione della problematica al Prefetto non abbia ricevuto alcun riscontro.

Auspichiamo che prevalga il buon senso ….

Progetto Cascina

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *